CASO CRISAFULLI, LA BATTAGLIA SUI SOCIAL NETWORK DELLA FAMIGLIA

Il Gip di Catania ha respinto la richiesta di archiviazione avanzata dalla procura per la morte di Domenico Crisafulli, il giovane catanese padre di due figli rimasto vittima di un incidente stradale. Crisafulli, a bordo del suo scooter fu investito da un’auto che non avrebbe rispettato uno stop. Il giudice ha disposto anche la nomina di tre periti per accertare la dinamica dello scontro alla luce di un video delle telecamere di videosorveglianza di una clinica vicina al luogo dell’incidente. Da un anno il padre Pietro conduce una battaglia sui social network chiedendo giustizia per il figlio. Nei giorni scorsi la famiglia ha anche organizzato un presidio davanti al tribunale di Catania, con foto e striscioni. Pietro Crisafulli è il fratello di Salvatore, l’uomo che dopo un incidente si risvegliò da un coma durato due anni e morto dopo una lunga agonia nel 2013

FONTE RAI NEWS

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*